Le Indicazioni Nazionali 2012, in continuità con quelle 2007 del governo Fioroni, promuovono la costruzione del curricolo verticale. Esse vanno a contestualizzare gli apprendimenti nello scenario della società post-moderna e nelle esperienze di vita quotidiana degli allievi. Unità del sapere è obiettivo prevalente in quanto occorre che l'allievo dia senso e significato alla conoscenza. I traguardi di competenza, coerenti con le competenze dell'Unione Europea, sono prescrittivi e necessitano di nuove mediazioni didattiche.